Close your eyes… Nel buio all’H-International School di Treviso

Concluse le prime due giornate di Nel buio all’H-International School di Treviso

Cos’è la scintilla creativa? Quali storie e immagini accenderà? Lo scopriremo nella seconda sessione di incontri con ragazzi curiosi e scintillanti.

We will keep you updated!

Close your eyes… a workshop on its way

The voices of two actors who tell a story about the dark from behind a black curtain while drawings appear on the wall of the completely dark auditorium. The much-awaited workshops with Nicola Barca and Michela Baso have begun, for the Italian language and Literature MYP2 students and the Spanish B high level students of the DP.

During this first lesson, through various activities held in the dark, with the lights on and… with eyes covered, the students reflected on fundamental issues regarding creative acts: how important is it to lose oneself in a story? What is the so-called “spark”? Words and images are always sufficient to express the miracle of reality?

The children have already begun to be guided by Michela and Nicola in the creation of their own graphic novels…

bdr
bty

Nel buio incontra oltre 200 ragazzi a Silea

Nel buio a Silea, tre giorni di incontri

Il 26, 27 e 29 novembre, alla Biblioteca dei Liberi Pensatori di Silea (TV) , abbiamo incontrato ragazzi e insegnanti delle scuole primarie di Lanzago e Sant’Elena e della scuola secondaria di primo grado di Silea. Non immaginavamo tanta ricchezza e cuore, e affetto e entusiasmo. Un tuffo nella purezza fragile di. Nel buio scintilla la fantasia e nascono storie che svelano e innamorano.

Grazie!

Nel buio a Silea, tre giorni di incontri
Nel buio, lettura con proiezione
Nel buio a Silea workshop
Nel buio con 250 ragazzi delle primarie
Nel buio, racconto da workshop
Nel buio, storia ragazzi primaria
Nel buio, storia da workshop
Nel buio, storia ragazzi a Silea
Nel buio alla Biblioteca di Silea
Ragazzi all’opera, workshop Nel buio
Nel buio a Silea 2018
Nel buio, ragazzi scrivono e disegnano

Affidarsi Nel buio, evento di Carta Carbone Festival 2018

ccf2018 Affidarsi Nel buio

Giovedì 11 ottobre 2018, alla Biblioteca dei Ragazzi di Treviso, gli autori, Nicola Barca e Michela Baso, con la psicologa e psicoterapeuta Vania Salici e Stefania Pagnossin, dell’Associazione Sbrodegai,  hanno sperimentato con i partecipanti all’incontro cosa si prova ad Affidarsi Nel buio

Lucio, il protagonista del graphic novel “Nel buio”, si affida con fiducia a una voce invisibile.

A quasi tutti capita di scoprire cosa significa doversi affidare a qualcuno, abbandonarsi alla guida di un altro, almeno una volta nella vita. Sia nelle cose pratiche, che nei sentimenti, lasciarsi andare all’altro implica una profonda risonanza con il proprio carattere e la propria storia personale.

È allora che si scopre quali freni e quali difese si scatenano, pur di rimanere aggrappati alle proprie sicurezze.

Questo ha a che fare con la fiducia che ciascuno nutre nei confronti di sé stesso e nei confronti degli altri.

Lasciarsi andare è un gioco a due, una danza fatta di parole, gesti e contatto. Guidare e lasciarsi guidare sono due facce della stessa medaglia.

Gli autori di “Nel buio”, con la psicologa e psicoterapeuta Vania Salici e una rappresentante dell’Associazione Sbrodegai, Stefania Pagnossin, condurranno i partecipanti in un’esperienza di fiducia: i componenti di una coppia casuale sperimentano entrambi i ruoli della guida e del guidato.

Nel ruolo della guida, entra in gioco la responsabilità e la capacità di proteggere e stimolare.

Il guidato, a occhi bendati, sperimenta il proprio rapporto con la fiducia e la dipendenza, il contatto fisico e la percezione sensoriale alternativa alla vista.

ccf2018 Affidarsi Nel buio
ccf2018
ccf2018 Affidarsi Nel buio
Carta Carbone Festival 208

Entrambi, a turno, comunicano: “Fidati di me, ti accompagno” e “Abbi cura di me. Fammi sperimentare”.

Nel buio a Carta Carbone Festival 2018

Workshop Nel buio a Carta Carbone Festival 2018

Giovedì 11 ottobre 2018, alla BRaT (Biblioteca Ragazzi di Treviso), abbiamo incontrato 4 classi delle scuole secondarie di primo grado di Paese e Silea, per  Inventare una storia disegnando al buio

Dopo la lettura dell’opera a cura di due ragazzi, accompagnata dalla proiezione delle tavole, abbiamo sperimentato con gli studenti come nasce una storia, e attraverso momenti di genesi creativa, tra cui il disegno, ne hanno scritta una ciascuno.

Nel buio vola a Londra

L’opera è stata selezionata, nella categoria Children’s Books, al World Illustration Awards 2018, concorso  internazionale di illustrazione promosso da The Association of Illustrators (The AOI). All’edizione hanno partecipato 3.300 progetti da 75 paesi.

I progetti selezionati sono pubblicati sul sito dell’associazione (https://theaoi.com/wia/michela-baso/) e inseriti in un catalogo. Sono inoltre esposti a Londra, nel mese di giugno 2018, alla Somerset House, e successivamente nel Regno Unito e in altri paesi.

Nel buio con Socialbook al Salone Internazionale del Libro di Torino 2018

“Socialbook si racconta” | Bookblog

“Socialbook si racconta”

“Socialbook si racconta” questo è il titolo dell’incontro tenutosi nell’area editoria in data 12 maggio alle 11:30 con protagonisti Nicola Barca e Valentina Bondesan. Questo innovativo progetto è stato lanciato dal CSBNO, Culture Socialità Biblioteche Network Operativo che si prefissa l’obiettivo di mettere in comunicazione tra di loro le biblioteche creando così delle bibliografie tematiche.

Il Socialbook, a cura di Bea Marin, si occupa in particolare di bullismo attraverso la raccolta e la selezione di libri inerenti l’argomento; questi vengono in seguito recensiti tramite stelline che ne indicano l’importanza e l‘impatto sociale, partendo da “scadente”( una stellina) fino ad arrivare ad “imperdibile”( cinque stelline). L’ospite sopracitato Nicola Barca era presente all’incontro come uno degli autori meglio recensiti da Socialbook. In questa occasione ha presentato il suo nuovo libro intitolato “Nel buio”con cui ha ricevuto la candidatura ad importanti festival letterari di Toronto e Londra. La particolarità di questo libro è la singolare narrazione dal punto di vista del bullo accompagnata da numerose illustrazioni,realizzate da Michela Baso. Protagonista secondario del racconto è la stessa oscurità che avvolge la vita del bullo fino al cruciale incontro con una ragazza cieca.

Il libro sará a breve presentato nelle biblioteche dell’area metropolitana di Milano.

Alice Artico e Filippo Novelli